PAL PICCOLO, Passo Monte Croce Carnico

Il Pal Piccolo è un museo a cielo aperto, la cima era un punto strategico dell'alta valle del But, durante tutta la Grande Guerra queste splendide montagne Carniche furono trasformate in scenari di Guerra che ancora oggi possiamo ammirare le numerose fortificazioni, trincee, appostamenti, camerate, vere e proprie caserme scavate nella montagna.

Monte Pal Piccolo

SENTIERO: Raggiungere il paese di Timau e lasciare la macchina nell'ampio parcheggio dell Passo Monte Croce Carnico (1354m); proseguire a piedi attraversando il confine austriaco fino a superare la prima grande pala eolica.

Imbocchiamo il sentiero sulla destra CAI 434 che in poco tempo ci porta al naso delle Mitragliatrici MG-Nase poi si prosegue in campo aperto verso la cima con tutta la visuale sulla bella vallata austriaca.

Una volta in cima (1866m) ci imbattiamo in un sistema di fortificazioni e trincee che ci conducono prima alla grande croce che segna la vetta, poi in una Cupola blindata austriaca e infine al Trincerone Italiano che dista pochi metri da quello austriaco.

Le opere belliche sono state recuperate dall'associazione Dolomitefreunde suddividendole in più di 70 postazioni da visitare.

Per il ritorno optiamo per seguire il CAI 401b che si prende tra le postazioni E e F austriache in modo di ammirare ancora le fortificazioni; sentiero che si collegherà al 401 sentiero degli alpini che ci porterà di nuovo al passo. L'escursione totale dura 3h30, il dislivello di 500m non è elevato la salita dalla parte austriaca è molto veloce e non difficoltosa, la discesa per il versante italiano risulterà più lunga.