LAGO VOLAIA, Forni Avoltri

Il lago Volaia è un lago glaciale dalle acque cristalline confinante con l'Austria ai piedi della più alta vetta del Friuli Venezia Giulia, il monte Coglians (2780m s.l.m.).

Sui lati opposti del lago è presente il rifugio austriaco Pichl hutte e quello italiano Lambertenghi-Romanin, nomi di due tenenti della Grande Guerra, infatti nelle zone circostanti troveremo molti riferimenti alla Guerra.

SENTIERO: Raggiungiamo Forni Avoltri e svoltiamo a destra per la frazione di Collina fino a raggiungere il Rifugio Tolazzi (1350m) dove lasciamo l'auto.

Dal Rifugio parte una strada sterrata, mantenendo la sinistra all'incrocio che troveremo tra due tornanti, imbocchiamo CAI 144 con indicazioni Passo Volaia, gran parte del percorso si sviluppa in una dolce salita fino ad arrivare ad una conca ghiaiosa. La strada sterrata lascia spazio al sentiero che con una serie di tornanti ci conduce prima al Passo e poi al Lago Volaia (1951m). Il percorso non risulta impegnativo, percorreremo un dislivello di 600m in 2 ore scarse.

Per chi volesse evitare la strada sterrata e accorciare i tempi, dopo aver imboccato il sentiero 144 troverà sulla destra un sentiero che taglia per il bosco.

Percorrendo il sentiero per fare il giro intorno al Lago, troveremo una posizione fantastica dove il Lago prenderà la forma di un cuore.