JOF DI MONTASIO, Sella Nevea

Lo Jof di Montasio (2753m) è la più alta delle Alpi Giulie italiane e domina la Val Dogna, Val Saisera e la Val Raccolana. A sud i prati verdi dell'altopiano del Montasio si trasformano in un massiccio roccioso, invece la parete nord mantiene ancora qualche ghiacciaio.

Jof di Montasio

SENTIERO: Percorrere tutta la Val Raccolana fino a raggiungere Sella Nevea e continuare su stradina stretta ma asfaltata fino a raggiungere il parcheggio sull'altopiano del Montasio (1502m). Qui inizia l'escursione inizia su strada sterrata che conduce al Rifugio G. di Brazzà (1660m) poi prosegue attraversando i pascoli e in salita fino alla Forca dei Disteis dove si iniziano a trovare i primi stambecchi e la salita tutto sommato risulta piacevole. Con svolta decisa a destra si attraversano i ghiaioni del Montasio fino ad arrivare ad un avancorpo roccioso dove si necessita di attrezzatura da ferrata. I primi attacchi sono semplici, solo per superare dei salti di roccia; poi si continua a zig zag raggiungendo la base del canalone e dell'altro pezzo di ferrata che ci condurrà alla scala Pipan. In questa parte la via è esposta quindi porre attenzione a noi stessi e anche alla zona sovrastante per caduta di sassi da escursionisti che ci precedono o da stambecchi che corrono. Percorsi i 60 metri di scala arriveremo in un piccolo piano che vedremo le numerose anticime. Poi continua salendo e attraversando tutta la cima in cresta arriveremo alla croce (2753m).

Il panorama sarà d'impatto prima sul massiccio del Canin e poi su tutte le Dolomiti venete fino al Mar Adriatico. Il dislivello di salita è di 1250m per un totale di ore di 3h45 (2h fino alla Forca dei Disteis).

Montagna impegnativa sia per il dislivello e quindi le ore di escursione sia per i due tratti di ferrata e scala pipan da compiere con kit da ferrata.